Tanya Roberts non ce l’ha fatta. L’ex Bond girl e attrice di «That ‘70s Show», è morta ieri notte, dopo che l’annuncio era stato dato con un giorno di anticipo, quando in realtà il decesso non era ancora avvenuto. Un clamoroso errore dovuto a una dichiarazione errata del suo portavoce, secondo cui, appunto, era morta il giorno prima. Il partner di lunga data dell’attrice, Lance O’Brien, ha però fatto sapere che l’attrice è morta la scorsa notte, dopo essere stata ricoverata in ospedale per complicazioni di un’infezione del tratto urinario che, secondo lui, le si è diffusa ai reni, al fegato e alla cistifellea prima che «le entrasse nel sangue».

È morta all’improvviso per un malore che l’ha colpita mentre passeggiava con i suoi cani alla vigilia di Natale, l’attrice californiana Tanya Roberts, famosa in tutto il globo per essere stata una “Bond Girl” negli anni Ottanta e una delle tre “Charlie’s Angels” nella famosa serie tv sulle tre detective.

Tanya Roberts aveva 65 anni ed è deceduta nell’ospedale della California dove era stata portata dopo il malore. La stampa americana, che ha dato notizia del suo decesso, rivela che l’attrice, nonostante il malore, era riuscita a tornare a casa dalla passeggiata con i suoi cani, quando è svenuta ed è stata trasportata in ospedale, dove, riferisce un portavoce, è stata “attaccata ad un respiratore, ma non è mai migliorata”. Quindi la sua morte sembra non sia collegata al Covid.

Nata come Victoria Leigh Blum, Tanya Roberts era nota per aver interpretato il ruolo di Julie Rogers nella quinta serie tv Charlie’s Angels e la Bond girl Stacey Sutton in 007 – Bersaglio mobile (1985) con Roger Moore nei panni dell’agente segreto. Aveva inoltre interpretato il ruolo della protagonista del film Sheena, regina della giungla (1984) e alla fine degli anni ’90 è tornata alla notorietà per aver preso parte per diversi anni alla sitcom That ’70s Show nel ruolo di Midge Pinciotti.