«In Liguria con le ultime 4 somministrazioni in corso siamo arrivati a 181 pazienti Covid trattati con farmaci monoclonali. Sono distribuiti su tutte le Asl regionali, tutti gli ospedali della Liguria li hanno utilizzati». Queste le parole dell’infettivologo Matteo Bassetti, coordinatore del dipartimento interaziendale regionale di Malattie infettive e primario del Policlinico San Martino, nel corso del punto stampa in Regione sulla pandemia. Il dato del San Martino è che «siamo a circa 100 pazienti trattati, hanno dai 30 a un massimo di 95 anni. Ad oggi dei trattati non c’è un decesso. Questi sono farmaci realmente salvavita». Proprio Open ha raccontato la storia di un giovane, Lorenzo, trattato con i monoclonali nell’ospedale di Bassetti.

L’infettivologo, poi, punta il dito contro chi in questi mesi ha dimostrato scetticismo nei confronti di queste cure: «Qualcuno si è preso la licenza di dire che questi sono i farmaci delle lobby. Voglio dire che sono i farmaci del popolo, perché in questo momento li stiamo usando sulla popolazione per un beneficio sulla popolazione. Chi dice che sono farmaci delle lobby dimostra la sua lontananza dalla pratica clinica e dai pazienti». Bassetti, infine, ha sottolineato che tra le regioni italiane, in Liguria, «siamo quelli che li utilizziamo di più: 111 dosi per milione di abitanti dal momento in cui abbiamo iniziato ad usarli».

Foto in copertina: ANSA/LUCA ZENNARO