Esternazioni che lasciano senza parole, quelle della grande attrice francese Brigitte Bardot che durante un’intervista ha dichiarato senza mezzi termini,che la pandemia è una cosa buona per l’umanità

Sono anni che è uscita dal mondo dello spettacolo ritirandosi in compagnia dei suoi amati animali, ma è bastata un’intervista per riportare Brigitte Bardot agli onori della cronaca.

Questa volta non per una battaglia ambientalista o piuttosto una contro l’uso delle pellicce di cui si è fatta sempre paladina, ma sulla pandemia di Covid. Come riportato dal settimanale Oggi che l’ha intervistata in occasione della riedizione della sua biografia, il discorso è finito sulla pandemia, che ormai da un anno ha cambiato il volto del mondo.

Alla domanda su come si protegge dal virus, visto che il 23 settembre ha compiuto 86 anni, la nota attrice ha semplicemente risposto che non si protegge. “Non ne ho bisogno, non vedo nessuno. Non saranno le capre a contagiarmi”, ha risposto ironicamente. Non solo sulle pandemie ha espresso un suo personale parere che ha lasciato tutti a bocca aperta. “Temo che il Covid e le altre epidemie che si stanno annunciando ristabiliranno dolorosamente un nuovo ordine – ha affermato la Bardot – Quando quei 5 miliardi di persone di troppo su questa Terra saranno scomparsi, la natura riprenderà i suoi diritti”.

Risposta che ha lasciato esterrefatto anche l’intervistatore che l’ha quindi incalzata chiedendole se secondo lei il Covid fosse quindi un bene. “Mi chiede se questo virus è una buona cosa? Sì, è una specie di autoregolamentazione di una sovrappopolazione che noi non siamo in grado di controllare”.

Finita poi la parentesi del Covid ha attaccato anche il governo francese che sarebbe favorevole ad un “governo autoritario che possa mettere ordine nel casino in cui viviamo. Quando penso che il governo francese lascia al margine dei poveri cittadini che lavorano duro e che ottengono meno aiuti di tutti questi migranti che ci assalgono, mi fa orrore”.