Ebbene sì, Brodway ha osptitato un muscal interamente realizzato sulla piattaforma celebre per la scarsa sicurezza, il monitoraggio delle attività degli utenti e per essere uno dei social più diffusi del mondo, con picchi di download nel periodo di lockdown.

TikTok, al centro di diverse controversie sulla sicurezza della piattaforma e sul trattamento dei dati, oltre che sulla protezione dei minorenni poco chiara nella piattaforma, è stata protagonista di un musical interamente realizzato con la app e ospitato da Broadway.

Una notizia che potrebbe fare inorridire gli amanti dei musical classici, ma che è specchio dei tempi.

Lo spettacolo è stato creato con la collaborazione fra diversi tiktoker e vede una sequenza di attori che cantano il loro pezzo davanti a uno sfondo digitale.

Il creatore di questo lavoro è  Blake Rouse, noto Tiktoker che ha messo insieme i vari pezzi dando vita a un vero e proprio musical sperimentale che sfrutta le caratteristiche della app.

Sono tanti gli attori e i personaggi famosi che hanno partecipato a questo particolare lavoro che è arrivato fino a Broadway, anche a causa delle difficoltà che il mondo della musica dal vivo sta affrontando in questo momento.

Ratatouille si può considerare il primo musical creato interamente su internet; tra duetti TikTok e montaggi l’opera ha infatti preso vita.

A questo punto, il prossimo passo sarà la realizzazione di contenuti del genere direttamente messi insieme dalle intelligenze artificiali.

Polemiche a parte, ancora una volta, vediamo il modo in cui TikTok abbia influenzato nel bene, ma soprattutto nel male, il mondo della musica.

TikTok infatti è capace di influenzare le classifiche e la notorietà delle canzoni, magari in base a un riff utilizzato per fare i video, che poco ha a che vedere con la qualità complessiva del pezzo. A quanto pare però, il grosso del mercato si muove ormai in quella direzione.