Il produttore, dj e musicista Gabry Ponte, ex Eiffel 65, soffre di una malattia congenita a una valvola cardiaca

«Ciao, devo dirvi una cosa… Sto per affrontare un’operazione un po’ complicata per cercare di risolvere un problemino che mi insegue ormai da tanti anni: il mio cuore, ironia della sorte, non va a tempo per colpa di una delle valvole principali al suo interno che è malata, e non funziona bene».

Così, sui suoi profili social il produttore, dj e musicista Gabry Ponte ha annunciato essere in attesa di un’operazione al cuore (nella mattinata di mercoledì 20 gennaio).

«Si tratta di una malattia congenita (leggasi difetto di fabbrica) che purtroppo è degenerativa… — ha scritto ancora Gabry Ponte —. Ho avuto una vita normale finora, come potete vedere dalle tante foto in cui faccio ogni tipo di sport, ma i medici che ormai da anni mi seguono mi hanno detto che ho raggiunto uno stadio in cui se non mi opero andrò incontro a complicazioni e a noi non piacciono le complicazioni vero? Quindi eccomi qua nel mio improbabile pigiama e domani mattina me ne vado sotto i ferri per fare questo tagliando importante, e poi approfitterò di questo periodo di “stop” forzato dai concerti per rimettermi in forze e tornare più carico che mai! Fatemi gli auguri e mandate tanta energia positiva. Ci sentiamo presto!».

Gabry Ponte, all’anagrafe Gabriele Ponte, è nato a Torino il 20 aprile 1973.

Era membro degli Eiffel 65 con i quali ha venduto oltre dieci milioni di dischi nel mondo. Ha fondato e tuttora dirige una casa discografica indipendente, Dance and Love.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da gabry ponte (@gabryponte)