Young Pop Rock Music Award: nasce la borsa di studio dedicata a Stefano D’Orazio

Prima in Italia, la borsa di studio, ideata dal Maestro Diego Basso, direttore Artistico di Art Voice Academy e da Roby Facchinetti dei Pooh, darà annualmente, a partire dall’Anno Accademico 2021/2022, la possibilità ad un giovane talento del canto, di frequentare il percorso accademico in canto pop dell’Accademia, per ampliare le proprie capacità professionale e acquisire esperienza nelle modalità di gestione della propria performance in palcoscenico. Si esibirà inoltre in concerto con l’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana diretta dal Maestro Basso in occasione degli eventi AVA LIVE.

Dare la possibilità a giovani cantanti di età tra i 14 e i 30 anni, di qualsiasi nazionalità, di crescere musicalmente e professionalmente attraverso il percorso accademico in canto pop rock del Centro di Alta Formazione per lo Spettacolo Art Voice Academy ed esibirsi dal vivo portando avanti il ricordo di Stefano D’Orazio, batterista e compositore dei Pooh, recentemente scomparso.

Nasce da questo desiderio “Young Pop Rock Music Award”, la prima borsa di studio in Italia dedicata a Stefano D’Orazio, ideata dal Maestro Diego Basso, direttore Artistico di Art Voice Academy e da Roby Facchinetti.

«Stefano non può mancare in Art Voice Academy. – racconta il Maestro Diego BassoLa musica dei Pooh ha percorso tutte le generazioni e per questo già nel 2017 abbiamo dedicato loro l’Aula Magna della nostra Accademia, in occasione dei loro cinquant’anni di carriera. Abbiamo così pensato di dedicare a lui una borsa di studio che consenta di ricordarlo attraverso il talento di un giovane o una giovane promessa del canto. Desideriamo che ogni anno un giovane che frequenterà l’Accademia studi e si esibisca nei concerti live con l’orchestra nel nome di Stefano. Per tenerlo per sempre nel nostro cuore».

«Questa iniziativa, che ho abbracciato da subito subito, mi commuove molto e sono sicuro che a Stefano, ovunque sia, farà sicuramente piacere. – commenta Roby FacchinettiStefano merita veramente questo riconoscimento. Era uomo che aveva la grande capacità di lasciare sempre nel cuore di chi incontrava, anche solo per un semplice saluto, un qualcosa si sé. E questo dono ce l’hanno solo i grandi uomini. Sono convinto, inoltre, che questa borsa di studio porterà molta fortuna a chi la otterrà»

Le candidature dovranno pervenire entro il entro il 15 maggio 2021. Le audizioni, che avranno luogo prima dell’estate, si terranno davanti ad una Commissione artistica, in via di definizione, alla quale hanno già confermata la loro presenza il Maestro Diego Basso e Roby Facchinetti, ed altri componenti che già fanno parte del Comitato artistico di Art Voice Academy.

La borsa di studio consentirà ogni anno, a partire dall’Anno Accademico 2021/2022, ad un giovane cantante nell’ambito pop rock, di far emergere il proprio talento musicale, sviluppare le proprie abilità e competenze professionali acquisendo esperienza nelle modalità di gestione della propria performance in palcoscenico, esibendosi dal vivo con l’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana.

Punto di forza di Art Voice Academy, infatti, oltre all’alta qualità dell’insegnamento, è il dialogo costante con il mondo dello spettacolo e con gli artisti di livello nazionale ed internazionale, che, insieme a numerose partecipazioni a prestigiose rassegne musicali, consente ai propri allievi di mettersi da subito mettersi a confronto con il palcoscenico.

Il bando è disponibile online sul sito: www.artvoiceacademy.it

Informazioni e contatto

Per qualsiasi informazione relativa al presente bando

Art Voice Academy

Via delle Mimose 6, 31033 Castelfranco Veneto (TV)

Tel. +39 0423.724750 | 327.958 8858

progetti@artvoiceacademy.it

www.artvoiceacademy.it

PROFILI

ART VOICE ACADEMY

Art Voice Academy è un centro di alta formazione nato nel 2003 a Castelfranco Veneto (Treviso) da una idea del Maestro Diego Basso ed è oggi punto di riferimento nazionale e internazionale della musica pop, rock, jazz e musical. Ogni anno sono oltre 100, tra bambini e giovani, gli allievi che frequentano l’Accademia.

Per il canto e lo strumento due sono le macro aree di educazione e insegnamento: la prima, Children, si sostanzia in una serie di proposte rivolte ai bambini dai 6 ai 14 anni, finalizzate ad avvicinarli al mondo della musica; la seconda, Young, invece, si concretizza in un percorso accademico per ragazzi dai 14 anni in poi, ed offre la necessaria formazione a chi desidera diventare professionista in ambito musicale.

Il dialogo costante con il settore dei grandi eventi e con artisti è senza dubbio uno dei punti di forza dell’accademia, come dimostrano le numerose esibizioni e le partecipazioni a rassegne musicali, nonché le collaborazioni con grandi artisti del panorama musicale nazionale ed internazionale.

Ufficio Stampa e comunicazione Diego Basso

ufficiostampa@diegobasso.com

www.diegobasso.com

Ufficio stampa

Studio Pierrepi

Alessandra Canella

mob. (+39) 348-3423647

canella@studiopierrepi.it

Giuseppe Bettiol

mob. (+39) 349- 1734262

comunicati@giuseppebettiol.it

www.studiopierrepi.it

Diego Basso – Direttore d’Orchestra

Una storia di emozioni, studio, passione e impegno nella consapevolezza che la musica crea intese ed unisce universi

Il Maestro Diego Basso, protagonista di importanti progetti nei maggiori teatri italiani e stranieri e nelle principali reti televisive, è direttore di orchestre nazionali ed internazionali.

Il suo genere passa dalle arie d’opera al pop e al rock sinfonico, con un approccio alla musica, che, al di là di ogni classificazione, mira ad eliminare barriere e liberare emozioni.

Un approccio alla musica che trasmette continuità, circolarità, relazione tra mondi diversi.

La sua vita e le sue scelte lo dimostrano: da sempre favorisce l’incontro tra universi musicali differenti, dalle orchestre ai grandi artisti, calca i palchi più vari, dai teatri celebri alle piazze fino alla tv, il mezzo di comunicazione popolare per definizione.

Il Maestro Basso si apre sempre a nuove esperienze, senza chiudere quelle che per lui continuano a rappresentare l’espressione della sua idea di musica e di direzione, convinto che l’eccellenza sia sempre il risultato di un impegno corale.

Una propensione alla condivisione che si ritrova in ognuno dei suoi mondi: essere parte di un’orchestra, essere parte di un coro, essere parte di un’accademia. Essere, infine, parte di un’emozione condivisa, che fluisce libera dal palco alla platea e che dalla platea torna ancora più dirompente al palco: Basso, infatti, è un direttore d’orchestra che non resta di spalle, che cerca e regala sguardi e attenzioni al pubblico, stabilendo con esso un dialogo unico.

“Omaggio a Ennio Morricone” è il titolo del progetto musicale più recente che si sta svolgendo in luoghi suggestivi dedicato alla musica del grande compositore Ennio Morricone.

Il progetto è oggi frutto di una collaborazione tra un profondo conoscitore degli strumenti dell’orchestra, il Maestro Diego Basso e il flautista Andrea Griminelli, musicista dalle sensibilissime interpretazioni e della tecnica sorprendente. Concerto che nell’estate del 2020 è stato visto da migliaia di persone in teatri e location suggestive tra cui, Piazza degli Scacchi di Marostica, Piazza Grande Palmanova, Teatro Comunale Mario del Monaco di Treviso, ai piedi delle mura medievali di Castelfranco Veneto, Villa Contarini a Piazzola sul Brenta e a Col Margherita – Passo San Pellegrino a 2.514 metri d’altezza.

Il Maestro Diego Basso da diretto numerosi concerti dedicati all’universo di Morricone, mentre per il flautista Griminelli, Morricone ha scritto personalmente composizioni per flauto e orchestra.

E’ stato direttore musicale del Festival di Castrocaro 2020 e recente è il concerto “Rinascerò, Rinascerai” che si è svolto sulle mura medievali di Castelfranco Veneto con ospite Roby Facchinetti con la prima Grande Orchestra che si è esibita dopo l’emergenza coronavirus. https://www.youtube.com/watch?v=bjI2gm3WDxw

Ha curato e diretto la versione lirico sinfonica dell’Inno d’Italia interpretato dal tenore Vittorio Grigolo dall’Arena di Verona completamente vuota e andata in onda il 2 giugno 2020 su Rai 1 in occasione della Festa della Repubblica. https://www.youtube.com/watch?v=I1xu_vYgups

Sempre con Vittorio Grigolo è stato ospite nella serata finale del 70° Festival di Sanremo dove ha diretto il tenore, nell’aria d’opera “E Lucevan Le Stelle dalla Tosca” di Giacomo Puccini e un “Medley dei Queen”. Con l’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana a importanti convention nazionali: in palcoscenico artisti di fama mondiale tra cui: Marc Martel, la vera voce di Freddie Mercury nel film Bohemian Rhapsody, Tony Hadley frontman degli Spandau Ballet, Kerry Jane Ellis cantante e attrice inglese, nota soprattutto come interprete di musical a Broadway e nel West End di Londra.

Sua è la direzione di Opera on Ice in onda su Canale 5 il 25 dicembre 2019 dal Foro Italico di Roma con il Coro e l’Orchestra Sinfonietta di Roma e nell’edizione 2018, da Piazza degli Scacchi a Marostica, con campioni di pattinaggio artistico che hanno “danzato” sulle arie d’opera più famose; in palcoscenico i 100 musicisti dell’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana, il Coro Open House e i solisti della Fondazione Pavarotti.

Porta la sua firma il doppio concerto evento, dedicata alla raccolta fondi dopo la “Tempesta Vaia” che si è svolto nel 2019 nel Bosco degli Artisti a Falcade e a Treviso al “Teatro Comunale Mario del Monaco” con “La mia terra”, progetto musicale ideato e curato direttamente dal Maestro Basso, come anche il tour con orchestra “Fly me to the moon” e “Musica è”, viaggio di 200 anni tra arie d’opera, musical, jazz e pop nazionali e internazionali.

Oltre ai tradizionali appuntamenti con i concerti AVA LIVE abbiamo avuto modo di apprezzare la conduzione dell’Orchestra in diretta live su RAI 1 da piazzale Kennedy con “Una ballata per Genova”. Tra le grandi produzioni televisive ricordiamo Sanremo Young, in onda in prima serata su Rai 1, dal Teatro Ariston di Sanremo, in qualità di direttore musicale del programma e direttore della Sanremo Young Orchestra, Music su Canale 5 e Viva Mogol! trasmesso su RAI 1.

Oltre ai più importanti teatri nazionali ed internazionali ama portare con il progetto “Tra terra e cielo” la grande orchestra e la musica nelle piazze e in luoghi inediti come il Sacrario di Cima Grappa, alle sorgenti del Fiume Sile, a quota 2000 metri nel cuore delle Dolomiti. Lì dove la musica coinvolge e meglio aiuta ad aggregare.

Direttore d’orchestra del tour italiano e nordamericano de Il Volo ha diretto numerosi concerti dedicati all’universo musicale del Maestro Ennio Morricone tra cui l’Omaggio a Morricone in occasione del Concerto di Natale nella stagione musicale 2015/2016 in Cina con la Guangzhou Symphony Orchestra e ha fondato il Centro di alta formazione per lo spettacolo Art Voice Academy e l’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana di cui è direttore unico.