– Persona di Marracash, un album del 2019, è il disco più venduto del 2020, seguito da Famoso di Sfera Ebbasta.

Seguono 23 6451 di tha Supreme. Sorprendere la natura tutta italiana della top 10.

A fare da padrone è il fenomeno della trap, adesso apparentemente in declino, che ha caratterizzato buona parte dell’anno con nuovi nomi che arrivavano di continuo e una svolta trap per i rapper più famosi.

A sparire è la musica più classica, il rock, il pop, i cantautori, ingurgitati da un sistema musicale che sembra guardare ormai solo al ritmo e a testi ripetuti fino alla noia.

Respiro internazionale invece nella classifica Singoli.

Si parte da Karaoke di Boomdabash & Alessandra Amoroso, seguono Rocco Hunt & Ana Mena con A un passo dalla luna, terza posizione per Mediterranea di Irama.

Un po’ meglio per la sezione vinili, anche se si tratta di una fetta di mercato molto ridotta.

Qui troviamo i Pink Floyd con The dark side of the moon, subito torna la classifica generale con Famoso di Sfera Ebbasta, a chiudere il podio con la terza posizione troviamo invece Power up degli Ac/Dc.

Si fa notare lo streaming che, secondo i numeri di GfK, ha visto una importante crescita del 31,8%.

9% in più per lo streaming gratuito.

Numeri impressionanti per il periodo di lockdown che ha visto una crescita enorme del digitale e dello streaming musicale.

Una classifica in conclusione che è un po’ specchio della società, dove, anche nella musica, sembrano dettare legge social come TikTok e piattaforme come Youtube.

A quanto pare la musica più genuina non riesce ad emergere all’interno di un sistema che, nonostante si trovino prodotti di qualità, è ormai basato su orecchiabilità e ballabilità dei pezzi in un video su Instagram o in una clip di TikTok.

Speriamo che il 2021 porti qualcosa di buono nel panorama musicale italiano.